Alessio Piedimonte il Vigile del Fuoco più “SEXY” d’italia

Alessio Piedimonte è un ragazzo con una grande passione per il fitness, come possiamo ben vedere dal fisico statuario che emerge dalle pose delle sue foto. Di giorno ha un lavoro come vigile del fuoco discontinuo e nel tempo libero si allena duramente per diventare un personal trainer affermato.

E’ cominciato tutto per gioco quando il suo amico invia una sua foto al famoso fotografo di fitness model MIKI MERISI, che nel giro di qualche giorno lo contatta e gli propone uno shooting. Le sue foto fanno il giro del web tanto sui siti americani che italiani e presto diventa “il pompiere più sexy” della rete. Si ritrova così in un batter d’occhio sui principali social network ricevendo tanti consensi con visualizzazioni da capogiro, senza neanche rendersene conto.

Miki Merisi Photoclub

Ecco la sua avventura:
1) Alessio Piedimonte, quando hai scoperto di essere il vigile del fuoco più sexy della rete come hai reagito?
Sono rimasto senza parole. Ero stato contatto dal fotografo per degli scatti di prova e successivamente ho fatto degli shooting con costumi di scena ispirati a diverse epoche: tarzan, gladiatore, samurai, etc
Non mi sarei mai aspettato di ricevere così tante visualizzazioni e di ricevere la consacrazione del “vigile del fuoco piu’ sexy della rete”.

Miki Merisi Photoclub

2) Come ti sei trovato a realizzare queste copertine?
Dopo i vari servizi fotografici è nata una collaborazione con Miki Merisi con il quale mi sono divertito ad impersonificare i diversi soggetti proposti.
Qual è la tua formazione professionale? Ti senti piùvigile del fuoco o personal trainer?
Queste due passioni, maturate successivamente dalla scuola superiore, diventano lavoro attraverso il conseguimento del diploma presso la federazione italiana pesistica FIPE nel ruolo di personal trainer e prima ancora, per quanto riguarda il vigile del fuoco, attraverso uno corso di formazione e abilitazione
come vigile del fuoco discontinuo; comunque una cosa non esclude l’altra sono entrambe le mie passioni
4) Quante ore dedichi quotidianamente al tuo allenamento?
Diverse ore al giorno, in maniera costante e seguendo anche un’alimentazione corretta. Ogni tanto mi piace pero’ staccare dalla routine quotidiana indossando il casco e salendo a bordo della mia moto.
Tutti gli anni ritorno in un paese in provincia di Pesaro Urbino nelle Marche che si chiama Pontericcioli. Una località di montagna a cui sono molto legato in quanto mi riporta alla mia infanzia e dove ho molti ricordi legati a mio nonno. Inoltre riesco a fare escursioni, trekking, passeggiate a cavallo e soprattutto la mia passione la pesca sportiva.
6) Ti piacerebbe continuare nel campo artistico? In quale ruolo?
Il mio obiettivo principale è quello di rimanere in maniera definitiva nel corpo dei vigili del fuoco, ma considerando il fatto che attualmente ho un lavoro discontinuo, valuterò le offerte che si presenteranno anche nel campo artistico
7) Le persone che ti sono vicine come hanno reagito a questa notizia?
Sono tutte divertite e felici per me, poi sicuramente c’è qualcuno che avrà un po’ di invidia, ma sto vivendo questo momento sin dall’inizio come un gioco e quindi lo vivo rimanendo con i piedi ben saldi a terra.

Mi avvalgo di nutrizionisti e seguo un ‘ alimentazione bilanciata e funzionale per il mio allenamento che mi permette di eseguire al meglio i miei allenamenti.
9) In qualità di sportivo sicuramente avrai seguito le olimpiadi. Quale è la tua disciplina preferita?
Naturalmente le ho seguite, sia come sportivo che come sostenitore dei nostri atleti. Le discipline che preferisco sono il judo ed il pugilato.
10) C’ è uno sport che consiglieresti in estate?
Si consiglierei sicuramente gli sport all’aria aperta e a contatto con la natura, come il trekking, arrampicate e passeggiate in mountain bike, dove poter esplorare itinerari e percorsi interessanti mantenendo la linea raggiunta nell’inverno.
11) Infine Alessio avendo la lampada di Aladino e dovendo esprimere tre desideri, quali vorresti si esaudissero?
Il primo è fare il giro del mondo in 90 giorni, il secondo è avere un elicottero privato per muovermi da una città all’altra, il terzo è nessuno dei due precedenti…stavo scherzando… ma esclusivamente quello che inseguo fin da bambino: quello di diventare un “vigile del fuoco effettivo”.

Miki Merisi Photoclub

Intervista di Luca Laurini per www.aobmagazine.it

Photo: MIKY MERISI PHOTOCLUB

 

Precedente Addio a George Michael Successivo Marshall Perrin "Sexy" Vigile del Fuoco