Vi presento Lasse Matberg Ufficiale di Marina e Sexy Vichingo.

Lasse Matberg arriva dalla Norvegia ed è un ufficiale della marina norvegese.

Trentadue anni, biondo, barba incolta, muscoli e più di  615mila follower.

Un successo nato per caso: “Ho iniziato a far crescere barba e capelli ed ho messo qualche foto su Instagram…il successo è stato inaspettato, e ho raggiunto il titolo di Mister Barba di Novergia 2015, così ho deciso di iniziare la carriera di modello! E’ tutto molto eccitante e nuovo.”

Il sexy Ufficiale della Marina Norvegese, che vive a Stavanger, una cittadina a ridosso dei famosi fiordi ed eletta Capitale Europea della cultura nel 2008, oltre al suo impiego presso la Royal Norwegian Navy, è anche uno modello sempre più richiesto, considerando il fatto che le sue misure sono da capogiro: 1,97 cm di altezza, sguardo intenso e 47 di piede. Un vero e proprio Adone, tanto che una delle sue Fan gli ha fatto una domanda bizzarra:
“Appartieni a questo mondo?” perchè in effetti guardando le sue foto sembra una Divinità.

in un’intervista al Daily Mail, ha raccontato che era vittima di bullismo da parte dei compagni di classe. “Mi dicevano che ero brutto e mi prendevano in giro per via dei miei denti da coniglio”, (chissà se avrebbero ancora il coraggio di prenderlo in giro!).

Magari all’epoca, prima di andare a letto, Lasse il norvegese leggeva le leggende sui vichinghi sperando di somigliare loro un po’. Di certo non immaginava che, una trentina di anni dopo, da vittima di bullismo sarebbe diventato “il vichingo più famoso di Instagram”.

Da piccolo non sognava certo di fare il modello, ma il poliziotto, il soldato, lo chef. “Ho scoperto di amare la cucina aiutando mia mamma, quando avevo 15 anni”, racconta ad HuffPost Italia. “Dopo essermi formato sono stato assunto come cuoco della marina. Ma la vita da soldato mi è piaciuta talmente tanto che ho deciso di fare la carriera militare”.

Il sogno è realtà: oggi è luogotenente della Reale marina norvegese, con base nella piccola e poetica cittadina di Stavanger. Ma il suo destino sembra sul punto di cambiare ancora rotta. Sarà perché ha “due spalle così”, i lunghi capelli biondi in stile Achille (nell’interpretazione di Brad Pitt), indossa la divisa e sa pure cucinare a meraviglia… O forse perché si fa fotografare mentre taglia la legna con l’accetta, senza stramazzare al suolo.

Resta il fatto che da quando ha postato le prime foto, Lasse Matberg è stato rincorso dai commenti adulatori (e spesso imbarazzanti) delle Instagramer. “Sono sommerso dalle richieste che arrivano da ogni parte del mondo”, ha confessato con una certa nota di incredulità. “È per lo meno strabiliante. Continuo a ricevere email in cui mi si chiede di andare in tv, rilasciare interviste, posare per una firma o per l’altra”. E ci sorprende?

Lui sì, è sorpreso. “Sono sicuro che quando finalmente avrò un attimo di spazio per respirare riuscirò a godermi a pieno la novità”, ci dice. Nel sentirsi paragonato a Thor, il personaggio della Marvel ispirato all’omonima divinità scandinava, accetta il complimento “Ma non mi sento come lui – precisa – io ho semplicemente la fortuna di avere un aspetto fisico che ora va di moda. E poi sì, all’inizio ho cercato di usare gli hashtag giusti (per attirare interazione e follower), ma non c’è nessun segreto.” Né, pare, alcun superpotere.

Prima del boom nessun retroscena sulla passerella, solo qualche lavoretto da modello per amici e conoscenti. Instagram ha portato vento di novità, e Lasse si sente pronto a fare il passo, a cambiare vita. “E’ cambiato tutto e credo che valga la pena provarci. Sono davvero grato per questo, mi è sempre piaciuto sperimentare nuove cose e questa è davvero un’opportunità eccitante.” Ma all’ambizione cerca di abbinare la testa sulle spalle. “Certo, ricevere tutta questa attenzione mi lusinga.”, dice, “Però sento di essere rimasto me stesso. E sarà così per sempre”.
Il divino Lasse, che riceve ogni giorno più di 100 proposte di matrimonio dalle sue ammiratrici, non si scompone. Come i suoi antenati “vichinghi” continua a far strage di cuori, mandando in estasi le sue fans al grido di “Thor esiste” , dal sapore nordico e dai muscoli d’acciaio. La sua simpatica rende il tutto ancora più gradevole, niente arie da divo, ma solo un sorriso schietto e diretto. La bellezza in Norvegia – a quanto pare – punta sulla semplicità, anche se ha le sembianze di un vero e proprio Dio. In carne ed ossa.
Precedente Raul Bova Successivo Da Torre a Miami: Ciro Torlo sex symbol sul magazine americano